Catanzaro
 

Catanzaro, tutto pronto per la IV edizione del “Materia Independent Design Festival”: esposizioni, talk ed eventi serali

L'attesa è finita! Domani prenderà il via la IV edizione del Materia Independent Design Festival, la più importante manifestazione del Sud Italia dedicata al design, ideata e organizzata da Officine AD degli architetti catanzaresi Domenico Garofalo e Giuseppe Anania, con la direzione artistica di Antonio Aricò.
Alle ore 17.30 ci sarà la preview per le istituzioni e la stampa al Complesso Monumentale del San Giovanni che sarà poi aperto al pubblico dalle ore 18 e sino alle ore 21.
Dalle ore 18.30 alle ore 21 saranno fruibili anche le esposizioni previste all'Ex-Stac.
Grande attesa per i prodotti dei giovani designer, per gli esclusivi allestimenti curati da Aricò e per gli speciali ospiti.
Ad inaugurare i talk, domani alle ore 19, nel chiostro del San Giovanni ci sarà la designer Astrid Luglio che racconterà i suoi progetti, spesso ispirati al mondo del food e realizzati grazie alle eccellenze dell'artigianato italiano.
Il filo conduttore di MATERIA 2019 è il progetto mediterraneo e l'identità, parole in grado di evocare immaginari che vanno oltre il design legato al mondo dei prodotti e più ricollegabili al valore della memoria e dell'esperienza.

Il tema del vernacolare, del folklore e della cultura mediterranea verranno riproposti tramite installazioni e performance.
Obiettivo? Fare da contorno e rafforzare l'entusiasmo progettuale dei prodotti realizzati dai giovani designer indipendenti che hanno partecipato alla Call "Materia-Oltre il design" - con creazioni basate su tecniche artigianali e su elementi del patrimonio culturale del proprio territorio di appartenenza - per la quale è prevista una borsa di ricerca in collaborazione con la Caffé Guglielmo. Ci saranno anche due menzioni speciali, offerte da Twins dei Fratelli Cortese: la prima intitolata ad uno tra i più importanti designer del '900, recentemente scomparso, che ha regalato al quartiere marinaro di Catanzaro il mosaico più lungo del mondo, Alessandro Mendini. La seconda al Maestro Saverio Rotundo, U Ciaciu, che con la sua arte ha contributo a forgiare l'identità del capoluogo calabrese.
Dal 19 al 22 settembre saranno quattro intense giornate tra talk, esposizioni, laboratori, spazi interattivi ed eventi serali, in un mélange tra passato e contemporaneo.